Mr Arbitrium
è uno di noi!

Emanuele Giannelli

Fino al 31 | 01 | 2022

Chi è Mr. Arbitrium? È un simbolo, archetipo dell’uomo, dell’umanità – colui che sfida il destino e il tempo con la forza delle sue membra, scardina sicurezze, radici, dogmi, secoli di storia, culture e credenze su cui abbiamo fondato tutta la nostra esistenza e si spinge oltre alla ricerca di un qualcosa di nuovo e misterioso, sconosciuto e attraente. Oppure no!

È un telamone, sostegno del messaggio condotto nei secoli da immobili e immortali simboli di potere, di potenza, di superiorità, di sottomissioni? Un messaggero della storia, del mito, di un passato glorioso che rievoca con le sue forme classiche riprese dalla tradizione ellenica e rese contemporanee attraverso l’utilizzo di tecniche e materiali che simulano la potenza evocativa del marmo, scultoreo e eterno.

Allora è un inganno, un impostore, sembra ciò che non è!

Oppure è il tutto, il niente – lo Yin e Yang – prigionieri nello stesso corpo?!

È osservare l’uomo, l’essere, l’esistere da un’altra prospettiva, complessa, intrigante, enigmatica, emotiva…

Mr. Arbitrium ha il volto teso, contratto, nello sforzo di mettere a fuoco qualcosa di non chiaro, la testa rivolta verso il basso, il senso della vista è occultato, filtrato da una maschera che ne scherma i riflessi e le forme, è l’urlo, la fame, la necessità di un sentire oltre la vista, andare oltre il primo impatto, scavare nelle coscienze e ritrovare l’origine della vita, il valore delle nostre conoscenze, il recondito segreto delle nostre anime.

È simbolo delle nostre insicurezze, della caducità della vita umana che non regge al confronto coi secoli della storia dell’universo, una riflessione che da sempre ha scosso gli animi di mille poeti e le menti di mille scienziati.