Italo Primi

Nato a Rapallo nel 1903 e spentosi nel 1983, era un artista a tutto tondo: scultore, pittore, creatore di forme e oggetti. Stimato scultore, appassionato pittore, abile decoratore e uomo legato alla sua famiglia e alla sua terra, non ha mai smesso di coltivare la sua passione per l’arte. Artista vivace e aperto a nuove sperimentazioni e uomo riservato e incline alla solitudine.

Primi inizia la sua carriera con uno stile figurativo unito a inflessioni informali, che manterrà per le numerose committenze ecclesiastiche e civili. Ma la sua cifra stilistica emerge con le opere di matrice astratto-concreta, realizzate a partire dalla metà degli anni ’60.

Utilizza tecniche miste, mescola fra loro molteplicità di materiali: cartone, corda, legno, superfici riflettenti, marmo, bronzo, metalli, legno e plexiglass. Forma, cromatismi, interazioni spaziali e sperimentazioni ottiche, sono protagoniste della sua ricerca artistica, che confluisce in opere a tutto tondo e con contaminazioni fra pittorico e plastico.