Paolo Baratella 'Potevi almeno chiuderti dentro'

Paolo Baratella nasce a Bologna nel 1935 da genitori ferraresi, e trascorre l’infanzia a Bologna in Via Lame. Dopo la guerra, nel 1940, la sua famiglia ritorna a Ferrara, che accende nel suo orizzontale e nebbioso splendore un mondo di misteriose presenze. Sotto le bombe americane in prima elementare vince un corso di disegno.

A sei anni decide che sarà un pittore, e comincia a dipingere, con l’olio d’oliva Dante e tubetti recuperati, sulle anime delle pozze di tessuto del papà sarto e della mamma sarta.

Inizia la sua attività espositiva nei primissimi anni sessanta a Milano. Nel 1973 espone al Palais des Beaux Arts di Bruxelles, nel 1974 al Musee d’ Art Modern de la Ville de Paris con Defilippi Mariani Spadari. Nel 1976 gli viene assegnata la Borsa del Senato di Berlino D.A.A.D che darà luogo a  una serie di mostre in musei europei.